Chi siamo

Storia

Ci trovi a Sondrio, in Valtellina. Come tutte le storie anche quella del Tabernario Enoteca delle Alpi è una storia fatta di incontri, scoperte, compromessi, cambiamenti e addii. Nulla di straziante, anzi…è la vita. Un equilibrio in costante divenire, un giusto, a volte faticoso, incontro fra la potenza dei nostri sogni e i desideri dei nostri clienti. 

L’obiettivo è quello di potersi sempre e comunque distinguere, ma senza supponenza e con umiltà e lucidità aver sempre fame di sapere. I nostri percorsi professionali sono diversi ma ben si integrano e completano. A Sondrio, in Valtellina siamo tornati dopo esperienze all’estero e in altre regioni d’Italia con il desiderio di proporre qualcosa di diverso.

Filosofia

La nostra è una divertente e quotidiana lotta contro i luoghi comuni. Qui non c’è nessuno Chef, o meglio c’è n’è uno e pure bravo, ma non nel senso letterale del termine, ovvero il capo della cucina. Qui ci sono persone appassionate e dedite alla ricerca e alla sperimentazione, prima di tutto veri gourmand. Non ci sono sommelier ma uomini e donne assolutamente convinti che come sosteneva Mario Soldati il vino, specialmente in Italia, è la poesia della Terra. Senza scomodare la filosofia, quella vera, crediamo che con umiltà, passione, tanta curiosità e apertura rispetto al resto del mondo 

si possano creare piatti e abbinamenti davvero interessanti. Ovvio, la scuola c’è stata, non siamo ristoratori improvvisati ma siamo convinti di essere tutto fuorché arrivati. Fra i tanti pallini che abbiamo c’è n’è uno a cui mai rinunceremo: la costante ricerca del buono e del bello, a cominciare da quella delle materie prime. A tale proposito di anno in anno si allunga la lista delle preziose collaborazioni con i piccoli e piccolissimi produttori locali, valtellinesi e non. Abbiamo la vista lunga e il nostro sguardo abbraccia tutte le bellissime regioni d’Italia, a volte sconfiniamo addirittura.

 

 

 

Staff

Gabriele De Luca, Cacho il taverniere

Avrei voluto diventare allenatore delle giovanili dell’Ajax oppure un giornalista gastronomico ma, nonostante i soldi spesi da mio padre per farmi studiare Scienze della Comunicazione prima e Marketing del Territorio poi, non c’è stato nulla da fare. Dopo la classica gavetta estiva in alberghi e ristoranti ed una piccola stagione nelle Langhe per assimilare meglio l’arte del marketing territoriale, ho deciso di tornare nella terra natia e qui di aprire qualcosa di mio. Prima un piccolo negozio poi una piccola enoteca e poi finalmente una più grande con tanto di cucina. Nel corso degli anni con puntuali incursioni al Vinitaly e costanti trasferte (i viaggi della curiosità) ho stretto bellissime e profonde amicizie, tutte nate sotto il segno del vino. Così mi piace selezionare le nostre etichette di cui per altro abbiamo molto da raccontare. Un viaggio che ci piace rivivere e condividere con i nostri clienti. Ok ci manca Krug ma ci arriviamo, promesso!

Daniele Pennati, Penna in cucina

In terza media mi hanno amabilmente consigliato di “andare a lavorare” nonostante io coltivassi sogni artistici e musicali. Finita la Scuola Alberghiera ho deciso di emigrare. La Gran Bretagna mi aspettava. Prima tappa in Irlanda e poi a Londra, una delle città più pazze del mondo. Da Londra sono volato in Australia e, anche se per poco, devo dire di esserci stato molto bene. L’Italia però mi chiamava, prima la montagna della Valle d’Aosta e poi il mare di Cesenatico. La Valtellina era una scommessa che attendeva ancora di essere quanto meno giocata. Dopo essermi stabilito in Valmalenco ho avuto la bella pensata di andarmi a bere un aperitivo (di troppo) che mi ha convinto ad abbracciare il progetto Tabernario. Miglior scelta non fu mai fatta!

logo

 

Il Tabernario
Via Zara, 2, 23100
Sondrio SO

Tel: +39 0342 053040
Email: info@tabernario.it

lunedì  12:00 - 15:00
martedì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
mercoledì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
giovedì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
venerdì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
sabato  18;00 - 02:00
domenica chiuso

"Ho dei gusti semplicissimi; mi accontento sempre del meglio".

(Oscar Wilde)

© Il Tabernario | Privacy policy | Cookie policy