News

Sì qui da noi sono proprio così le acque: chiare, fresche - a volte gelide - e dolci… Per chi ha vissuto a lungo in località di mare può essere spiazzante. Non solo per la radicale differenza di paesaggio, più banalmente (forse) anche per la differenza di sapori a cominciare da quelli salmastri dei pesci. Non è una questione di qualità solo di gusto, per l’appunto. Il Tabernario - un pesce fuor d’acqua anche in questo caso - ha fra i propri obiettivi quello di sovvertire i comodi e rassicuranti luoghi comuni… quanto meno in fatto di cibo. 

Questa Cartolina dal Tabernario arriva dritta dritta dalla penna di un giovane scrittore sondriese: Matteo Giordano. Uno di quei "cervelli in fuga" freschi di rientro dopo 8 anni trascorsi nella bellissima Londra. Matteo Giordano oltre ad avere "il tasto con il proprio nome sulla cassa del Tabernario e lo scontrino personalizzato" ha appena pubblicato anche il suo secondo romanzo "Il Vangelo secondo Paolo" edito dalla casa editrice Le Mezzelane. Il 3 novembre è uscito l'Ebook mentre il 26 uscirà il cartaceo. Secondo voi in Valle dove si terrà la prima presentazione? 

Il luppolo, oggi, è sicuramente l’ingrediente che più di ogni altro rappresenta il fenomeno birra artigianale, la cosidetta hops generation. Ma non è sempre stato così basta ripercorrere la craft revolution italiana. E il futuro? L’attenzione va subito alle IPA, che poi sono interpretazioni americane di uno stile inglese in via d’estinzione, un cambiamento che ha riguardato anche altre tipologie inglesi, come ad esempio le golden ale e le pale ale.

Soul Kitchen, film del 2009 diretto da Fatih Akın,  premio Leone d'argento - Gran premio della giuria alla 66ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. In particolare la scena del cliente che chiede allo chef un gazpacho caldo. Quale chef non ha mai sognato di potersi permettere - almeno una volta nella vita - una sana e liberatoria reazione, una reazione che  - senza coltelli alla mano - ristabilisca l’ordine e il buon senso di ciò che è lecito chiedere in cucina! Daniele Pennati, in arte Penna, chef del Tabernario, è molto più posato e tranquillo dello chef di Soul Kitchen ma a volte i suoi occhi si accendono di una strana luce. Ecco la sua cartolina dalla cucina del Tabernario per festeggiare l'autunno che inizia con una serie di “non” ma anche di punti fermi dettati da buon senso e competenza. 

logo

 

Il Tabernario
Via Zara, 2, 23100
Sondrio SO

Tel: +39 0342 053040
Email: info@iltabernario.it

lunedì chiuso
martedì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
mercoledì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
giovedì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
venerdì  12:00 - 15:00 | 18:30 - 24:00
sabato  18;00 - 02:00
domenica chiuso

"Ho dei gusti semplicissimi; mi accontento sempre del meglio".

(Oscar Wilde)

© Il Tabernario | Privacy policy | Cookie policy